Palm Angels

Palm Angels

 

Curioso pensare come un progetto fotografico nato per interesse personale possa diventare nel giro di un anno, uno tra i brand di moda più googlati degli ultimi tempi. Eppure la storia di Palm Angels è andata all’incirca così.

 

C’era una volta un giovane talentuoso, Francesco Ragazzi che dopo gli studi allo IED di Milano viene selezionato per uno stage da Moncler, uno stage che dura 10 anni e che lo porta a ricoprire l’incarico più prestigioso, quello di direttore creativo. Francesco impara molto dai grandi maestri ma sente che è arrivato il momento di mettere da parte la formazione ricevuta e di concentrarsi sulle cose che lo hanno sempre affascinato come la cultura americana.

 

Così decide di partire per un lungo viaggio in America, in cui fotografa le più influenti community di skater e rimane profondamente colpito dal loro stile di vita. Nasce così l’idea di raccogliere questo materiale fotografico in un book intitolato appunto, Palm Angels, le foto sono esclusivamente in bianco e nero, e la prefazione è a cura di Pharrell Williams. Il libro edito da Rizzoli ottiene immediatamente un forte successo, le immagini diventano virali e Francesco intuisce la potenza di quel tipo di estetica, cruda senza costruzione. Decide allora di intensificarla e di lanciare, nel 2015, una collezione di t-shirt e felpe ispirata proprio a quegli skater dai lunghi capelli biondi che fumano ashish e che soprattutto non sanno di essere i protagonisti del nuovo concetto di streetwear.

 

Ciò che conta per Ragazzi, è il rapporto che si instaura tra il brand e i suoi giovani clienti infatti i lanci delle collezioni avvengono tramite social e le piccole anticipazioni sono postate dal designer stesso che abbatte definitivamente ogni barriera in termini di comunicazione. Inoltre l’attenzione per i materiali e per la confezione tutta made in Italy è un’altra prerogativa per il designer che tiene particolarmente alla fusione tra mondi lontani e che vede nella contaminazione culturale una fonte inesauribile di stile.

 

Lo show è forse il momento più importante per esprimere al massimo il viaggio che c’è dietro ogni collezione e la soundtrack diventa la chiave di lettura per decifrarne il mood d’ispirazione. Infatti a ogni evento si è catapultati in un universo creato su misura per gli spettatori che possono solo lasciarsi trasportare delle energiche vibes e godersi il finale, felici e contenti in comode tracksuit logate Palm Angels!