Maison Margiela

MAISON MARGIELA

 

Un mistero quasi romantico avvolge la vita e il brand di Martin Margiela, artista e designer visionario che ha compiuto una rivoluzione nel buio dei riflettori che illuminavano ogni altro direttore creativo del tempo. Padre della tecnica della decostruzione, le collezioni di Maison Margiela sono il manifesto di uno stile punk e iconoclasta, accompagnato allo stesso tempo da una maniacalità sartoriale che investe gli abiti di nuovi significati.

 

Di origine belga Martin Margiela si diploma nel 1957 alla Royal Academy of fine arts trasferendosi subito a Milano dove lavora come freelance qualche anno, per poi partire per Parigi diventando assistente di Jean Paul Gauthier.

 

Nel 1982 accade una cosa che segna profondamente la sua vita: l’incontro con Jenny Meirens; Jenny è la proprietaria di una boutique di moda a Bruxelles, nota anche per il supporto dato agli stilisti emergenti. La giovane comprende l’eccezionalità del suo lavoro e nel 1988 insieme creano il brand Maison Martin Margiela.

 

Il designer lavora fin da subito con un ready made che strappa e ricuce, in piena linea con lo stile punk di quegli anni, rielaborandolo poi in una chiave sartoriale quasi ossessiva. Da qui nascono le iconiche giacche Maison Margiela, prese, smembrate e ricostruite dando origine ad inconfondibili silohuettes.

 

Questo suo modo di ripensare, evolvere, cambiare e trasformare, ha portato anche alla creazione di quelli che sono uno tra i fashion items più conosciuti e desiderati di sempre: i Tabi boots il cui esordio risale già alla prima sfilata del 1989.

 

Nel 2002 Renzo Rosso, proprietario e presidente del gruppo OTB, acquisisce il brand. Questo sistema di anonimato come suo strumento di comunicazione porta Martin Margiela ad eclissarsi sempre di più fino a quando, nel 2014, esce definitivamente di scena lasciando il posto della Maison Margiela al direttore creativo attuale John Galliano. Galliano, che incarna una genialità irriverente simile a quella del suo predecessore, ha mantenuto lo stile dall’allure concettuale e sperimentale del brand, arricchendo la maison con altri capi iconici come la Borsa Glam Slam.

 

Margiela non è solo un brand, ma un modo di essere e uno stile ben preciso, legato ad una sperimentazione che si avvicina più all’arte pura che ai trend di stagione consumistici ed effimeri dell’ ultimo ventennio.