44 Label Group

44 LABEL GROUP

 

Lo scenario dei club berlinesi,con la sua sub cultura techno punk, ha creato le condizioni per quella che era partita come un’operazione di merch per i fan, che si è poi trasformata in un vero brand, 44 LABEL GROUP, dopo l’incontro del suo fondatore, il dj Max Kobosil e il mecenate della moda Claudio Antonioli.

 

Max Kobosil nasce in Germania e cresce nel quartiere multiculturale di Neukölln di cui il codice postale è proprio il 44. Frequentatore della vita notturna berlinese, lascia gli studi per dedicarsi alla sua passione di dj, diventando in poco tempo il resident di uno dei club berlinesi più famosi al mondo, il Berghain, che rappresenta non solo un luogo dove nascono le ultime tendenze in fatto di musica techno, ma anche uno stile di vita, un gruppo sociale riconoscibile, un modo di essere.

 

Nel 2018 Max Kobosil decide di produrre per fans e amici un merch dedicato. La risposta è stata inaspettatamente veloce e straordinaria: quella che doveva essere la produzione di qualche capo, diventa l’oggetto del desiderio di tutti quelli che di quell’ambiente ne riconoscono la sacralità. Nel 2020 Claudio Antonioli, fondatore del fortunatissimo NGG -venduto poi a Farfetch- e appassionato frequentatore della night life, decide di supportare il progetto di Max Kobosil,facendo diventare 44 LABEL GROUP un vero e proprio brand,che ha debuttato alla Milano fashion week nel settembre 2021.

 

44 LABEL GROUP seleziona i capi simbolo dell’abbigliamento democratico usato come espressione delle comunità e sottoculture che popolano lo scenario del clubbing, in cuitee shirt over, bermuda in jersey e felpe fanno da padrone. Questi capi, principalmente monocromatici, sono arricchiti da stampe o dal logo a contrasto. Questo contenitore di streetwear di lusso mostra sensibilità anche verso il tema della sostenibilità, preferendo un’alta qualità non impattando sull’ambiente.

 

Le collezioni del brand 44 Label Group, trasmettono comodità e libertà, la libertà appunto di ballare tutta la notte.