MCQ

MCQ

 

Parte della Maison Alexander McQueen, MCQ è il primo del suo genere, una piattaforma creativa con una propria identità: un'etichetta che è anche un collettivo in continua evoluzione, che accredita radicalmente tutte le sue voci.

 

Le stagioni non scandiscono più il calendario tradizionale e ogni Icon è pensata all’interno dei cicli con cadenza annuale suddiviso in 4 capsule dette Icon. Ciascuna di queste è realizzata da un collettivo di giovani artisti, con nazionalità e professioni diverse che cambiano ad ogni drop. Il progetto pone l’attenzione sulla libertà di espressione creativa e diversamente dagli altri brand, la figura dell’art director si estende all’intero gruppo di lavoro.

 

L’innovazione digitale è la chiave per comprendere al meglio questo progetto ed è inserita direttamente all’interno del prodotto. Infatti tutti i capi possiedono un’etichetta, identificativa della collezione, a cui fanno parte e grazie alla tecnologia NFC si può risalire alla provenienza e all’autenticità degli articoli. Sempre tramite l’etichetta è possibile registrarsi sulla piattaforma MyMCQ che combina i social media con l'archivio del collezionista, un luogo in cui ci si incontra e si condivide il proprio sguardo globale e permette di accedere ai contenuti digitali creati appositamente dalla community di creativi. L’obiettivo del portale è anche quello di allungare il ciclo di vita di ciascun capo, infatti gli utenti in possesso di un capo MCQ posso accedere al guardaroba digitale e rivenderlo ad altri.

 

Anche il packaging in forma end-to-end è pensato per ridurre gli sprechi degli imballaggi e il prodotto viene consegnato al consumatore finale nello stesso modo sia che si tratti di un acquisto online che presso uno store fisico.

 

Gli ingredienti di MCQ, come la sostenibilità e l’uso della tecnologia, specchio di una generazione Z sempre connessa.