ANDREĀDAMO

ANDREĀDAMO

 

Nel 2020, durante la pandemia, lo stilista Andrea Adamo ha dato vita ad un brand di maglieria sorprendentemente sensuale che affonda le radici in una filosofia genderless basata sull’estetica del nudo. Le collezioni di AndreAdamo sono una continua sperimentazione di materiali e silohuettes atipiche, caratterizzate da una palette che segue tutte le sfumature della pelle per un vero effetto second skin.

 

Classe 1984, Andrea Adamo nasce a Crotone, conclusa la scuola superiore decide di frequentare l’accademia di Belle Arti di Bologna. Finiti gli studi inizia un intenso percorso nelle maison più conosciute al mondo, da Les Copains sotto la guida di Antonio Marras, passando per Elisabetta Franchi. Una volta arrivato da Roberto Cavalli si specializza nel mondo degli abiti da sera e questo lo porterà poi a diventare head designer per celebrities e progetti speciali da Dolce & Gabbana. Questo ruolo sembrava averlo legato indissolubilmente al settore degli abiti da sera, facendo sembrare così il suo destino.

 

Lo stilista Andrea Adamo invece aveva in mente per se stesso un progetto del tutto nuovo e rivoluzionario, distante da quello che lo aveva rappresentato negli ultimi anni. Il pensiero che si cela dietro l’abbigliamento di Andrea Adamo è ben chiaro fin dall’inizio: Pochi elementi stilistici, ma una straordinaria lucidità da permettere di costruire un’immagine originale e riconoscibile che è da subito rimasta scolpita nella memoria di tutti dalla prima collezione. L’utilizzo di un unico tessuto, la maglia, si adatta all’estate con l’uso del cotone leggero fino ai filati pesanti per l ‘inverno. L'altro elemento stilistico e sua signature, è il non colore che esplica la sua estetica del nudo. Adamo infatti evidenzia il concetto di second skin costruendo palettes che semplicemente riproducono tutte le sfumature degli incarnati, dal bianco, al beige, al marrone. Questo concetto si rafforza ancor di più tramite il nome del brand – Adamo – che simboleggia il primo uomo nudo che non conosce vergogna.

 

Le silhouttes sono atipiche, caratterizzate da layering e linee sinuose. Questo risultato di continuità e pulizia delle forme è reso possibile grazie alla tecnica seamless, cioè senza cuciture. Il successo e l’ascesa rapida di Andrea Adamo è stato supportato dalle celebrities e modelle più influenti del mondo, una rete di relazioni che Andrea aveva costruito già in precedenza: da Kendall Jenner a Cindy Crowford, fino alle italiane Chiara Ferragni, Elodie e Vittoria Ceretti.